Come si può parlare di editoria al giorno d’oggi senza essere banali? Quali sono i tasti da spingere perché la curiosità divenga l’unico vettore per transitare le persone e gli autori verso la letteratura?
Quali e quanti editori intendono uscire dal perimetro del libro per andare incontro alla realtà? Quanti intendono osservarla da vicino senza alterarne i contorni a proprio piacimento? Forse c’è un nome che ha tentato una strada diversa dai suoi predecessori ed è SelkInk.

Due amiche, Denise Sarrecchia e Daniela Baranello, una grafica, illustratrice e autrice e l’altra giornalista e traduttrice, hanno fondato, nei primi mesi del 2021, uno studio editoriale online che nasce dalla passione per i libri, spingendosi sempre di più verso un sogno comune: quello di aprire una libreria.
Lavorando nel campo dell’editoria da tanti anni, più volte si sono chieste come sarebbe stato aprire qualcosa di proprio, qualcosa che portasse un marchio e che desse stimoli nuovi su cui basare la loro vita creativa. Anche il nome SelkInk nasce da una passione comune: l’amore di entrambe per l’Irlanda e la Scozia e le leggende folkloristiche che nascono dalla cultura di questi Paesi nordici. Tra le tante, si sono innamorate del mito delle selkie, conosciute in Donne che corrono coi lupi di Clarissa Pinkola Estés, le leggendarie donne-foca che arrivano dal mare e si spogliano del loro manto per andare sulla Terra e infine tornare alle loro origini, un richiamo per loro istintivo e che non possono non ascoltare.

Come le foche, creature speciali che nel mondo naturale si sono evolute e adattate nel tempo, anche le due donne hanno voluto mostrare un particolare spirito di adattamento a questa “strana” crisi mondiale iniziata nel 2020, che spinge così facilmente ad un “sommesso ritiro”.
Ed è con questo spirito di rinascita che le due fondatrici hanno creato un team di liberi professionisti e fondato SelkInk, volto non solo ad offrire servizi editoriali e di comunicazione (traduzione, grafica, impaginazione, correzione di bozze, editing e assistenza nella pubblicazione di nuove opere) ma anche a valorizzare la competenza di ogni componente, dando luce al talento e cercando di creare lavoro attraverso il famoso quanto prezioso principio dell’unione che fa la forza.

“Imparare è un dono, sapere è un traguardo, condividere è un privilegio”. Questo il principio sul quale il team SelkInk ci propone anche dei corsi di formazione, dall’approccio alternativo e meno accademico, che permettono di imparare attraverso la pratica e gli interessi culturali. Si va dall’approccio individuale nello studio del giapponese alla grafica e autopubblicazione, dalla scrittura geroglifica alle serie tv in lingua straniera. Alla base una forte volontà di condividere la propria esperienza, tracciando un percorso che faciliti il processo di formazione facendola percepire come qualcosa di umanamente irrinunciabile e non solo come una semplice rincorsa a riempire il cv.

Tante iniziative per un team appena nato, eppure la visione delle due fondatrici non si ferma a servizi, corsi e consulenze.

SelkInk è pronto a realizzare e promuovere progetti solidali che favoriscano l’istruzione e lo scambio culturale, la conoscenza e l’accoglienza. Come LISA, per esempio.

LISA, acronimo di Libri per un’Istruzione Solidale e Accogliente, è un progetto nato dalla voglia di sfruttare il potere delle storie di creare ponti e legami tra realtà, luoghi, tempi diversi. Dalla voglia di trasformare la solidarietà in un atto concreto. Grazie a una rete di collaborazioni con associazioni solidali impegnate nella diffusione di un sistema di istruzione per i ragazzi di Paesi in via di sviluppo, Daniela e Denise vogliono raccogliere storie, testi, fotografie, e… trasformarli!
Dopotutto, la missione di SelkInk è proprio quella di trasformare le storie. Tutto il materiale raccolto grazie al progetto sarà editato, tradotto, impaginato, illustrato e pubblicato in un’antologia acquistabile su tutto il territorio nazionale e internazionale. Parte dei proventi derivati dalla vendita saranno quindi destinati all’associazione partner.
LISA vuole dare una voce a storie che a noi non arrivano, se non nella forma tragica, spesso scelta dai media d’informazione. LISA vuole parlare ai piccoli lettori, ma anche a quelli grandi, e accompagnarli in un viaggio attraverso la realtà di chi abita al di là del mare, che rende un passo più vicini.
Quest’ultimo progetto è in fase di definizione e loro sono pronte ad accogliere nuove collaborazioni per puntare il dito sul mappamondo e raccogliere storie.
Qualsiasi associazione solidale o ente interessato al progetto può contattare l’indirizzo selkinkstudio@gmail.com per avere maggiori informazioni.
Non è un viaggio facile quello di Lisa, e neanche quello che hanno scelto Denise e Daniela, ma cose come passione e volontà in mano a giovani sognatrici possono essere qualcosa di molto potente, se non di rivoluzionario. E dalle loro parole, ci fanno ben sperare…

“Siamo pronte per questo nuovo viaggio e da qualunque parte del mondo veniate a farci visita, faremo di tutto per portarvi lontano, facendovi sentire a casa.

 

Contatti

www.selkink.com

selkinkstudio@gmail.com

Facebook

Instagram

Linkedin

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here