Roberto Manzone ha un progetto: condurre un’iniziativa per la riapertura e il rilancio del Cinema Moderno di Giulianova (TE), chiuso nel 2018.
La sala nel centro storico di Giulianova è di proprietà di un privato e purtroppo era l’ultima rimasta in tutta la costa teramana. Bisogna andare a Teramo o fin quasi a Pescara per trovare una sala aperta.
Roberto ha deciso di agire perché ritiene che non si possa confinare il consumo di un film e di tante altre produzioni artistiche solo dentro le mura domestiche o viverlo solo come un’esperienza individuale.

Il futuro Cinema Moderno vuole diventare un progetto di qualità, durevole nel tempo e sostenibile a livello finanziario, un presidio culturale e sociale, un luogo di incontro e di confronto tra operatori di discipline diverse: arti, musica, letteratura, teatro, intrattenimento, un luogo di racconto del territorio; ferma restando la sua vocazione cinematografica con rassegne, retrospettive, cineforum, proiezioni indipendenti, cinema del reale, capolavori ed anche installazioni e mostre d’arte, maratone di lettura, presentazioni letterarie, laboratori di scrittura e tanto altro.
È stata ideata la giornata di sabato 11 maggio 2019 “FACCIAMO UN CINEMA!” con l’obiettivo di:

  1. Raccogliere adesione ed interesse verso questo futuro spazio di fruizione cinematografica ed artistica;
  2. Delineare un quadro del panorama culturale presente nel territorio teramano;
  3. Conoscere, incontrare e dialogare con chi in Italia, ogni giorno costruisce un progetto culturale forte, rinnovandosi costantemente e stando attento alla sua sostenibilità economica;
  4. Costruire possibili collaborazioni ed intese con cineforum, autori e produttori indipendenti, esercenti, case di distribuzioni, cineteche, scuole di cinema, associazioni di settore, produttori e distributori, manager culturali presenti nel panorama italiano ed estero;
  5. Tracciare linee di dialogo e collaborazioni nel territorio tra singoli, associazioni e attività commerciali, soggetti pubblici e privati;
  6. Offrire a singoli imprenditori ed imprese un progetto culturale ampio ed articolato capace di diventare uno strumento ed un opportunità valida per le proprie strategie di comunicazione e di promozione;
  7. Capire dove e come reperire risorse economiche e finanziarie;
  8. Costruire insieme l’offerta culturale che può trovare più soddisfazione nel territorio e progettare nuove possibilità di incontro e di fruizione del cinema e le arti visive.

La giornata è soprattutto pensata come un’occasione per stare insieme, incontrarsi e divertirsi proponendo anche occasioni di studio, di visione, di approfondimento sul cinema.

La giornata a Giulianova si articolerà:

c/o Sala Buozzi e Cripta San Flaviano P.zza Buozzi

  • 10.00 – 11.15  Laboratorio a cura di Pietro Albino di Pasquale “Lo Sceneggiatore non è uno Scenografo
  • 11.30 – 13.00 Laboratorio a cura di Argeo Polloni e Marcello Lucadei “Dall’immaginazione all’immagine

Pausa Pranzo c/o Caffé La Cupola P.zza Buozzi

c/o Sala Buozzi e Cripta San Flaviano P.zza Buozzi

  • 15.30 – 19.30 Incontri, confronti e momenti di intrattenimento
  1. Il cinema che è stato
  2. Il cinema che c’è
  3. Il cinema che può esserci

Sono invitati a parlare Direttori Artistici, Manager dello spettacolo, Esercenti, Autori, Distributori, Associazioni, Imprenditori, Enti ed Istituzioni, da diverse parti d’Italia per raccontare la loro esperienza e dare suggerimenti.

Interverranno Luca Torzolini, Silvano Agosti e Jacopo Fo.

In questa occasione verrà presentato il Progetto per il futuro Cinema Moderno di Giulianova.

  • 20.30  –22.45 Ci sarà lo spazio per presentare ed incontrare autori e documentaristi abruzzesi tra cui Emiliano Dante, Maurizio Forcella, Walter Nanni, Cristian De Mattheis e Marco Chiarini e tanti altri.

Una troupe di Camon Video filmerà la giornata per costruire un racconto da inserire per la futura campagna di crowdfunding.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here