di Sara Ciambotti


Fuoco nella PolvereFuoco nella polvere è un romanzo uscito negli Stati Uniti nel 2001 e pubblicato, solo quest’anno, in Italia.
Tentare di attribuire un genere alle opere di Lansdale è un’impresa assai ardua, che raramente dà i frutti sperati. Uscirebbero generi quali lo splatter, il noir, il western, fantascienza, tutti attendibili ma non perfettamente calzanti.
Fuoco nella polvere parla di una compagnia circense, la Wild West Show, che si dirige con il suo zeppelin in Giappone per una missione diplomatica. L’America, infatti, sostiene economicamente gli armamenti giapponesi in cambio della cessione delle terre costiere. Ed il Wild West Show fa le veci degli Stati Uniti per reclamare ciò che gli spetta. A bordo ci sono: Wild Bill Hickock, Toro Seduto, Annie Oakley e Buffalo Bill Cody. O meglio, la sua testa.
In realtà il loro viaggio ha uno scopo ben meno nobile: rubare ai giapponesi il corpo di Frankenstein per studiarne il funzionamento e restituire al cacciatore un degno corpo.
Fuoco nella polvere è un vero e proprio valzer che ci guida tra i personaggi illustri della letteratura classica mondiale e ci fa vedere con disillusa chiarezza che anche i nostri miti sono in realtà uomini normali.
Una parodia che va dal Mago di Oz a La fattoria degli animali. Senza mai risultare pesante, anzi. Sfatando i luoghi comuni dei benpensanti e rincarando la dose per i più cinici.
Solamente Lansdale poteva provare a miscelare il mondo fantastico con la clonazione e tanto, tanto sangue. E solamente lui poteva riuscirci in maniera tanto magistrale.