Sottrazione e frammento in De Gregori e Baglioni

Alla maturità corrisponde la sottrazione, all’accumulo si preferisce la leggerezza dell’essenziale (Guarda che non sono io di De Gregori), così come al narcisismo egoico, ad una soggettività forte, si predilige il confronto con l’altro (Con voi di Baglioni), dalla totalità si approda al frammento.

Chiacchere su Dalla (1980)

“Dalla” è il nome dell'album e anche questo sembra avere un senso. Appare come un imperativo rivolto all’ascoltatore, "DALLA!". Ma dare cosa? Dare la vita a se stessa. Farla tornare alla sua purezza primitiva, poiché nel conciso spazio dell’esistenza non c'è tempo per tentennamenti.

Fabrizio De André L’uomo dietro il cantautore

Il Bigo a Genova ormai lo conoscono tutti. Ispirato alle forme delle gru sulle navi mercantili, il Bigo è un’attrazione turistica, un maestoso ascensore panoramico ai piedi del porto antico.

Una voce fuori dal coro UDEDI e le etichette di musica indie

UDEDI (unione delle etichette indipendenti) ha suscitato il nostro interesse soprattutto in merito al fatto che conoscendo abbastanza bene il nostro territorio ci è sembrata un'entità innovativa. Abbiamo incontrato il suo fondatore, Stefano Lelii, e ci siamo fatti spiegare cosa si nasconde dietro questo nome. La UDEDI è una sorta di contenitore dove vengono gestite e cooperate le etichette che sono al suo interno.

L’ultima nota di Ludwig Van Beethoven

Il mondo lo stava aspettando e lui lo sapeva, occhi e orecchie puntate su di lui. Vienna, 1824. Un’ultima sinfonia. Il mondo aspetta, ascolta e promette: immortalità. Beethoven diresse la prima della sinfonia che sarebbe rimasta nel cuore di tutti, amanti della musica e non. Un vecchio schiacciato dalla vita e dalla sua stessa sordità allora totale: un genio.

Il prometeo della musica: Yann Tiersen

C’è stato un tempo, e qualcuno di noi ancora ne serba il ricordo, in cui non si faceva musica, si componeva. Un tempo in cui alcuni artisti studiavano anni in conservatori rigidi per poi uscirne e riprendere la spontaneità delle usanze popolari. A quei tempi la musica sconfinava l’arte, diventava rimedio e male, malattia e cura.

Wacken Open Air

Ogni religione ha il suo luogo di culto, Gerusalemme per l'Ebraismo e il Cattolicesimo, La Mecca per l'Islam, Lhasa per il Buddismo; l'Heavy Metal ha il suo tempio a Wacken. Una cittadina tedesca di poche migliaia di anime, a 70 chilometri da Amburgo, che ospita per tre giorni all'anno (tra fine luglio e inizio agosto), l'open air più importante al mondo.

Il ritorno delle zucche spappolate

Febbraio 2008, Assago (Milano). Gli Smashing Pumpkins sono tornati a suonare in Italia in occasione dell’ultimo disco partorito dopo anni di silenzio, Zeitgaist (in tedesco Lo spirito del tempo). Non potevamo mancare. La notte prima del concerto ad Assago ho avuto la fortuna di incontrare Billy Corgan nei miei sogni. Suonava, da solista, nel bagno di casa mia. Non sono ancora riuscito a capire il collegamento.

Must Read

- Advertisement -